Condensatori

Condensatori

GENERALITA’

L’elemento principale di un rifasatore è il condensatore a bordo: è importante dunque sceglierlo robusto e di buona qualità. Nei sistemi di rifasamento ICAR utilizziamo solo condensatori di nostra produzione, a partire dalla materia base (polipropilene) fino al prodotto finito. In tal modo possiamo proporre la massima affidabilità e la migliore durata.

I condensatori utilizzati nei nostri sistemi si suddividono in tre tipologie differenti, che portano a prestazioni elettriche e termiche diverse.

Categoria:

polipropilene metallizzato ad alto gradiente

polipropilene metallizzato al alto gradiente e riempito sottovuoto

carta bimetallizzata

Condensatori in polipropilene metallizzato ad alto gradiente

Categoria climaticaPerdità di capacità nel tempo Tenuta delle sovratensioniSovraccarico ammissibile in correnteTenuta delle correnti di piccoDurata di vita a -25/DDurata di vita alla categoria climatica
 -25/Dbassaeccellentebuonoottima100.000h100.000h

Sono realizzati avvolgendo un film di polipropilene metallizzato ad alto gradinete con riempimento in resina.

La modulazione dello spessore della metallizzazione permette di migliorare notevolmente le prestazioni dei condensatori (e quindi dei sistemi di rifasamento di cui sono il componente fondamentale) in termini di:

  • aumento della potenza specifica (kvar/dm3) con conseguente riduzione delle dimensioni dei sistemi di rifasamento;
  • miglioramento della robustezza nei confronti delle sovratensioni continuative e transitorie, per una maggiore affidabilità anche in impianti con presenza di sbalzi di tensione dovuti alla rete o a manovre sull’impianto;
  • migliore comportamento al corto circuito interno.

Condensatori in polipropilene metallizzato ad alto gradiente e riempito sottovuoto

Categoria climaticaPerdità di capacità nel tempo  Tenuta delle sovratensioniSovraccarico ammissibile in correnteTenuta delle correnti di picco Duarata di vita a -25/DDurata di vita alla categoria climatica
-25/+70 °C trascurabileottimaottimoeccellente150.000h100.000h

La differenza sostanziale rispetto ai condensatori in polipropilene standard è la modalità con cui il film dielettrico viene metallizzato: se nei condensatori standard lo spessore dello strato metallico depositato sulla superficie della pellicola è costante, per quelli “ad alto gradiente” lo strato metallico ha uno spessore opportunamente modulato.

La modulazione dello spessore della metallizzazione permette di migliorare notevolmente le prestazioni dei condensatori (e quindi dei sistemi di rifasamento di cui sono il componente fondamentale) in termini di:

  • aumento della potenza specifica (kvar/dm3) con conseguente riduzione delle dimensioni dei sistemi di rifasamento;
  • miglioramento della robustezza nei confronti delle sovratensioni continuative e transitorie, per una maggiore affidabilità anche in impianti con presenza di sbalzi di tensione dovuti alla rete o a manovre sull’impianto;
  • migliore comportamento al corto circuito interno.

Condensatori in carta bimetallizzata

Categoria climaticaPerdità di capacità nel tempo  Tenuta delle sovratensioniSovraccarico ammissibile in correnteTenuta delle correnti di piccoDurata di vita a -25/DDurata di vita alla categoria climatica
-25/+70 °Ctrascurabileottimaottimoeccellente200.000h130.000h

I condensatori in carta bimetallizzata e impregnata sono oggi la soluzione più robusta per il rifasamento industriale.

Sono realizzati avvolgendo un foglio sottilissimo di carta speciale sulle cui superfici viene depositato, mediante processo di evaporazione, uno strato infinitesimo di lega metallica con funzione di armatura; tra i fogli di carta viene posta una pellicola di polipropilene con il solo ruolo di dielettrico tra le armature.

I condensatori ICAR in carta bimetallizzata sono particolarmente indicati per applicazioni in impianti con correnti ad elevato contenuto armonico e/o elevate temperature di esercizio.